Torino

levabolli peaquin

Il Levabolli per Torino città

L’artista dei bolli, il mago delle ammaccature, così viene definito Luca Paequin dai suoi numerosissimi clienti che ha sparsi nella città e nella provincia di Torino. La Know How System Italia collabora con lui da tre anni per tutto quello che riguarda le riparazioni di carrozzerie e lamiere auto che necessitano di un intervento serio e preciso come quello del Levabolli.

“Dopo aver studiato come elettromeccanico ho lavorato più di dieci anni come rettificatore nella meccanica della precisione imparando a leggere disegni tecnici e a utilizzare svariati macchinari e strumenti di misurazione. Questo mi ha aiutato a formare una mia particolare attitudine sull’utilizzo della tecnica Levabolli e soprattutto a essere ordinato, sistematico e scrupoloso in ogni operazione che compio sulle lamiere ammaccate degli autoveicoli”.

Luca Peaquin levabolli

KHS – IL CARROZZIERE LAMPO

Area Manager

Gloria Fornè
Cell: 342 8562894
Email: gloria.forne@know-howsystems.com

Luca Peaquin levabolli

“Nella vita non mi sono mai dato per vinto e ho cercato di non rimanere mai con le mani in mano. Seguendo il consiglio di mio padre che diceva sempre: <> ho appreso nel corso degli anni le tecniche di molte professioni come il falegname, il piastrellista, l’idraulico, l’elettricista e il ristrutturatore edile di interni. Tutti questi mestieri mi hanno spinto ad imparare cose nuove. Ampliando le mie abilità manuali e accrescendo la soddisfazione personale per un lavoro fatto bene. Con l’applicazione Levabolli posso mettere in atto tutti i trucchi di questi mestieri e sono in grado di trarre innumerevoli vantaggi in ogni intervento da me eseguito. Con grande felicità dei miei clienti, i quali sulle prime non credono molto in questa metodologia, ma ogni volta poi sono costretti a ricredersi quando vedono il loro veicoli splendente nuovo”.

La mia sfida nel lavoro di levabolli

“Da tre anni che faccio il Levabolli e devo dire che è stata una grande sfida perché a far bene questo mestiere non è da tutti. Io la considero un’arte, soprattutto per quanto concerne il riuscire a ripristinare la carrozzeria di un auto che è stata danneggiata dalla grandine, o altro, usando semplicemente leve e molta manualità. Ecco perché i risultati ottenuti mi danno grande soddisfazione. È un lavoro che non cambierei per nulla al mondo. Mi obbliga a ingegnarmi, a riflettere e migliorare sempre di più le mie competenze. Lo trovo stimolante sotto tutti questi punti di vista”.